Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca Corvetto / Via Oglio

Gli attivisti di 'Aldo Dice' lasciano via Oglio: consegnate le chiavi del residence sociale

La consigliera comunale Rossella Traversa annuncia che l'edificio diventerà uno studentato

"Quelli di Aldo oggi lasciano formalmente via Oglio 8. Hanno voluto consegnare a me (come consigliera di centrosinistra del Municipio 4) le chiavi dell’edificio che per due anni li ha visti interpreti di un progetto sociale che ora ha ripreso vita altrove". Così la consigliera comunale Rossella Traversa, dalla sua pagina Facebook, annuncia la fine del trasloco da parte degli attivisti del residence sociale 'Aldo Dice 26 x 1'.

Attualmente le famiglie e gli inquilini della palazzina di via Oglio, da loro occupata dal 2016, si sono trasferiti alla Torre Ligresti di via Stephenson, occupandola nella notte tra il 4 e il 5 settembre. Inizialmente gli attivisti del progetto 'Aldo Dice 26 x1', dopo aver rispettato gli accordi con il Comune lasciando la palazzina di via Oglio 8, si erano stabiliti in un palazzo abbandonato in via Medici del Vascello, ma dopo avervi trovato acqua contaminata e altri disagi, erano tornati all'ex palazzo Alitalia di Sesto San Giovanni, dove il residence sociale era nato anni fa. La mattina del 4 settembre però la polizia ha sgomberato l'edificio tra scudi e manganelli.

"Alcuni nuclei (familiari, ndr) hanno scelto di approfittare delle soluzioni offerte dagli assessorati alle Politiche sociali e alla Casa del Comune. Quelli di Aldo hanno restituito puntualmente le chiavi come da accordi presi, in modo da consentire alla nuova proprietà di entrare nell’edificio ed iniziare i lavori appena possibile. Noi vigileremo affinché l’edificio di via Oglio diventi al più presto lo studentato previsto", ha concluso la consigliera Traversa sul suo profilo Facebook.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli attivisti di 'Aldo Dice' lasciano via Oglio: consegnate le chiavi del residence sociale

MilanoToday è in caricamento