Cronaca

Presi i corrieri delle sigarette di contrabbando: 30 quintali di "bionde" nascosti nel furgone

Denunciati due autisti, uno di Milano e uno di Campobasso. Nel furgone 30 quintali di bionde

Nelle casse di legno dovevano esserci "filtri per compressori". Almeno questo è quello che c'era scritto sui documenti di trasporto. Perché, in realtà, all'interno erano nascosti quintali e quintali di sigarette, naturalmente di contrabbando. 

La guardia di finanza di Gorizia ha denunciato nei giorni scorsi due autisti romeni - uno residente a Milano, l'altro a Campobasso - per contrabbando doganale. I due sono stati fermati al valico di Sant'Andrea a Gorizia mentre cercavano di passare i controlli, a notte fonda, accodandosi con il loro furgone ad altri veicoli. 

Ai militari è bastato aprire una delle casse per scoprire quale fosse il vero contenuto. Nel mezzo erano nascosti - hanno accertato gli investigatori - trenta quintali di sigarette, per un valore sul mercato di circa 250mila euro e 3700 euro in contanti.

I due autisti hanno spiegato che non sapevano quale fosse il contenuto del mezzo, diretto a un'azienda della provincia di Caserta. Dagli accertamenti dei finanzieri è però emerso che i due avevano già effettuato nei mesi scorsi un'altra consegna sempre per la stessa società. In quel caso, nelle casse erano stati sistemati sedici quintali di "bionde".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presi i corrieri delle sigarette di contrabbando: 30 quintali di "bionde" nascosti nel furgone

MilanoToday è in caricamento