rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Milano "come Cortina": controlli fiscali in negozi del centro e zone movida

Controlli a tappeto della finanza nei locali del divertimento milanese: corso Como, Navigli, Colonne. Intervento "massiccio" degli uomini dell'Agenzia delle Entrate e della polizia locale. Nel mirino lavoratori e licenze. Domenica, poi, finanzieri nei negozi del centro

Milano come Cortina? Parrebbe di sì, visto i controlli fiscali da parte della finanza che sarebbero scattati nel "pre sabato sera" del 28 gennaio 2012. 

A farne "le spese", è il caso di dirlo, i locali della movida milanese, da corso Como ai Navigli. Sarebbero un centinaio i locali al setaccio degli ispettori dell'Agenzia delle Entrate che hanno effettuato una serie di controlli fiscali in discoteche, ristoranti e bar. Nel mirino gli scontrini: verranno incrociati, infatti, gli incassi della serata "analizzata" con quelli dei sabati sera precedenti. E inoltre al vaglio permessi anti-incendio, e contratti di lavoro dei dipendenti. 

L'operazione iniziata intorno alle 20.30 è stata condotta congiuntamente con la polizia municipale e anche, da quanto è filtrato, i funzionari dell'Inps. Parrebbero impegnati più di un centinaio di uomini: 150 agenti di polizia locale, oltre a ispettori del fisco. 

L'operazione 'anti-evasione' degli uomini del Comando Provinciale della Gdf di Milano, poi, è stata "bissata" domenica 29 gennaio. Circa 120 militari, tra cui una ventina di 'baschi verdi', hanno passato al settaccio locali e negozi in Corso Vittorio Emanuele, Corso Buenos Aires, via Paolo Sarpi e in altre zone centrali o semi centrali della città.I controlli riguardano in particolare gli scontrini e le ricevute fiscali. Ma ci sono anche verifiche anti contraffazione.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano "come Cortina": controlli fiscali in negozi del centro e zone movida

MilanoToday è in caricamento