Cronaca

Droga, scippi e armi: controlli della polizia nella movida, 5 arresti in 2 giorni

I controlli tra venerdì e sabato scorso. Cinque persone in manette, altre dieci denunciate

Movida al setaccio. Tra venerdì e sabato la polizia ha effettuato una serie di controlli straordinari nelle zone dove nel weekend, soprattutto di sera, "statisticamente si registrano il più alto numero di episodi criminosi", hanno spiegato dalla questura. 

L’attività, predisposta dal questore Bruno Megale, ha visto il coinvolgimento delle volanti, dei commissariati Centro, Garibaldi Venezia, Porta Genova, Greco Turro e Porta Ticinese oltre che della squadra mobile e ha portato all'arresto di cinque persone nel giro di 48 ore. Il primo a finire in manette, venerdì sera, è stato un 29enne italiano, fermato mentre spacciava in via Manzoni a bordo della sua auto. Nella macchina, perquisita dagli investigatori della Mobile, sono poi stati scoperti 18 grammi di "coca" e 670 euro in contanti. Quasi contemporaneamente gli agenti hanno arrestato un 53enne algerino che aveva cercato di rubare il telefono a un turista spagnolo nella stazione Mm di Loreto e un 28enne marocchino che in via Col Di Lana aveva rubato il cellulare a una 55enne. Nella giornata di sabato, invece, a finire nei guai è stato un italiano 46enne arrestato nella fermata di Moscova, sulla M2, perché trovato in possesso di tre dosi di cocaina pronte per essere spacciate. Guai anche per un 28enne algerino bloccato in corso Venezia mentre cercava di scappare dopo aver strappato un orologio da quasi 40mila euro a un imprenditore lituano. 

Durante i controlli, che hanno portato anche all'identificazione di 133 persone, i poliziotti hanno denunciato quattro ragazzi trovati in possesso di lame e spray urticanti, verosimilmente armi che avrebbero usato per furti e rapine. Altre sei persone sono invece state indagate per le norme sull'immigrazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga, scippi e armi: controlli della polizia nella movida, 5 arresti in 2 giorni
MilanoToday è in caricamento