Milano, stretta della polizia sulla movida: trovato un positivo che era uscito a bere

Gli agenti hanno trasportato all'ospedale un 41enne peruviano positivo al coronavirus

Immagine repertorio

Non si fermano i controlli della polizia, anzi in questi giorni in cui la pandemia ha accelerato i poliziotti della questura stanno dedicando particolare attenzione al rispetto delle norme contro la diffusione del covid-19. E i controlli messi a segno nella serata di sabato 17 ottobre hanno interessato in particolare la zona dell'Arco della Pace e la stazione di Cadorna. Il bilancio? Una persona positiva al tampone (individuata nelle zone della movida) è stata accompagnata al pronto soccorso insieme al fratello. Nove persone sono state sanzionate perché trovate senza mascherina.

I controlli all'Arco della Pace

I poliziotti della Squadra Mobile, con i colleghi dei Commissariati Sempione, Centro, Commissariato Bonola e Quarto Oggiaro si sono concentrati nelle zone adiacenti l'Arco della Pace. Hanno controllato un totale di 60 persone, 12 delle quali risultate con precedenti penali. Sono stati trovati e sequestrati a carico di ignoti un pugnale lungo 17 centimetri, e 3 grammi di hashish. Inoltre è scattata una segnalazione alla prefettura per un ragazzo che stava assumendo stupefacenti.

I controlli a Cadorna

Parallelamente, la Stazione Cadorna è stata presidiata dalle pattuglie della Polmetro, dalle Unità Cinofile e dagli agenti della Settima sezione dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico che, con l'aiuto del III Reparto Mobile di Milano e della Polizia Scientifica, hanno controllato un totale di 82 persone, 18 delle quali sono risultate con precedenti penali e di polizia.

I controlli hanno interessato sia le zone in superficie della stazione, che le fermate della metropolitana MM1 e MM2, dove sono state indagate 3 persone. Un cittadino italiano è stato denunciato per detenzione e spaccio di stupefacenti, un cittadino peruviano per reati inerenti le leggi sull'immigrazione e un suo connazionale per porto d'armi abusivo e di oggetti atti a offendere. Quest'ultimo, 41enne, è stato denunciato anche per inosservanza dell'ordine dell'autorità in materia di igiene e sanità pubblica in quanto, positivo al Covid 19, aveva violato la quarantena imposta per il caso. L'uomo è stato trasportato al pronto soccorso del policlinico insieme al fratello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Due gli assuntori di stupefacenti segnalati alla locale Prefettura. In totale gli agenti hanno trovato e sequestrato 12 grammi di marijuana e 0,6 di hashish. Infine, sono state sanzionate amministrativamente 9 persone per il mancato rispetto delle misure di contenimento da Covid 19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: lockdown totale per Milano e la Lombardia? Fontana smentisce

  • Anche a Milano esplode la rabbia, rivolta anti Dpcm: molotov, bombe e assalto alla regione

  • Follia a Il Centro di Arese, fratelli aggrediscono i carabinieri: "Infame, adesso ti taglio la gola"

  • Lockdown a Milano? Lunedì si decide il futuro della Lombardia. Ecco la situazione

  • Lombardia, nuova ordinanza: confermato il coprifuoco, recepite le regole del Dpcm

  • Bollettino coronavirus: 5mila contagi in Lombardia, boom di ricoveri. Ecco la situazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento