menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allerta terrorismo a Milano, Beppe Sala: “Già al lavoro per aumentare i controlli di notte”

Rinnovato il "Patto per Milano sicura". Il sindaco: "Intensificare i presidi notturni". I dettagli

Sparatoria in stazione a Sesto (9)

L’allerta terrorismo a Milano è a un livello di due su tre. La conferma è arrivata direttamente dal prefetto Alessandro Marangoni che venerdì ha firmato il rinnovo del “Patto per Milano sicura”, prolungato proprio nel giorno in cui a Sesto San Giovanni è stato ucciso Anis Amri, l’attentatore della strage di Berlino, freddato dopo aver aperto il fuoco contro due poliziotti che gli avevano chiesto i documenti

Il grado di allerta è ormai lo stesso da un anno, dal giorno dopo l’attentato al Bataclan di Parigi, e il livello superiore scatta soltanto in caso di attacco imminente o in corso. 

Non cambia dunque la situazione anche se il sindaco, Giuseppe Sala, ha annunciato un rafforzamento dei presidi notturni della polizia locale. "Quello che è successo dimostra che le forze dell'ordine sono attente e vigilano, ma riconoscerlo non è bearsi di un successo - le parole del primo cittadino -. Stiamo lavorando per intensificare i presidi notturni dei vigili, quello della notte è un tema”. 

“C’è l'intenzione di lavorare sempre più sulla notte. Siamo partiti da una situazione in cui, per esempio, i vigili urbani nell'ultima fase erano un po' limitati per un problema di turnazione, ma già stiamo rinforzando il numero dei presidi notturni - ha annunciato Sala -. Sono estremamente rinforzati in questo momento e lo saranno per la notte di Capodanno. La mia opinione è che un certo rinforzo vada mantenuto anche in condizione di stabilità”. 

Ed è stato proprio il sindaco, sempre insieme al Prefetto, ad annunciare che la notte dell’ultimo dell’anno il concerto in Duomo - sul palco ci saranno Mario Biondi e Annalisa - si terrà regolarmente, alla presenza proprio di Sala e Marangoni. 

“La piazza sarà presidiata in modo giusto e sereno”, ha assicurato il primo cittadino. “Il Capodanno in piazza sarà una festa - gli ha fatto eco Marangoni -. È un appuntamento da vivere in modo sereno in un clima di festa”. Ci saranno - hanno annunciato i due - “dei controlli a campione su borse e zaini, presidi adeguati, oltre che le barriere anti sfondamento”, previste proprio per scongiurate potenziali attacchi con camion o mezzi pesanti

INSTALLATE LE BARRIERE ANTI CAMION A MILANO - FOTO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento