menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coperto nei ristoranti, l'assessore D'Alfonso: "Eliminarlo per Expo"

Secondo l'assessore "l'Italia è l'unica al mondo ad averlo". Pessima accoglienza quindi nei confronti dei turisti

"Esiste solo in Italia": con questa motivazione l'assessore al commercio Franco D'Alfonso vuole eliminare il coperto dal menu dei ristoranti cittadini. "Dà fastidio ai turisti stranieri", dice l'assessore: "Si devono sedere al tavolo e sapere esattamente quanto andranno a spendere, con la massima trasparenza".

L'assessore pensa all'idea soprattutto in vista dell'esposizione universale del 2015, quando a Milano verranno molte persone da tutto il mondo. Anche se in realtà in molti Paesi si paga il "service" o addirittura la mancia obbligatoria.

GLI ALTRI FRONTI - Impegno dell'assessorato anche sul fronte del "doppio listino" (per turisti e per milanesi), che produce un'ingiustizia, e che in realtà - secondo i dati - è nettamente in diminuzione in città. E poi la ricettività: per lo stabile di Ripa Ticinese 83, ad esempio, sono già arrivate 18 proposte per dare vita a un ostello low cost.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento