menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La coppia

La coppia

La raccolta fondi per la bimba milanese rimasta orfana di entrambi i genitori

I soldi andranno alla nonna paterna, che ora accudisce la piccola

Il dramma della giovane coppia milanese che, nello scorso weekend, ha perso la vita in montagna durante un'escursione, ha suscitato un vasto cordoglio. I pensieri, ovviamente, sono subito andati alla figlia di 5 anni, costretta a subire, in così tenera età, un choc devastante. 

Marlene Martinelli, un'amica di Valeria Colletta e Fabrizio Marchi, ha deciso di dare il via nelle scorse ore a una raccolta fondi per il futuro della piccola, Martina. Il denaro raccolto andrà alla nonna paterna, che ora accudirà la bambina. "Ho conosciuto Valeria e Fabrizio quasi 10 anni fa ed è stato un rapporto che è cresciuto giorno per giorno, fino al momento in cui le nostre famiglie si sono ampliate ed abbiamo avuto due bambine che sono cresciute insieme e si sono legate sempre di più. Fabrizio e Valeria sono stati due figure di riferimento nella mia vita e mi hanno aiutata in molti momenti difficili. Hanno preso a cuore mia figlia come fossero degli zii e mi hanno protetta e sostenuta sempre. Sono diventati amici, confidenti, famiglia, e sarebbero stati a breve i miei testimoni. Nel corso degli anni ho conosciuto ogni membro della loro famiglia e sono sicura che Martina sarà circondata da Amore nella sua crescita. Questa raccolta fondi nasce dalla più limpida delle motivazioni, la volontà di aiutare Martina nella sua crescita e dalla consapevolezza che la coppia avrebbe fatto lo stesso per proteggere mia figlia", scrive Marlene.

Nasce dunque l'idea di una campagna su Gofundme che, in poche ore, è già arrivata a quasi 100mila euro. "Questa raccolta nasce per continuare a perseguire la missione di vita di Fabry e Vale, regalare a Martina un futuro felice esattamente come i due genitori avrebbero voluto fosse. Tutto il ricavato verrà devoluto alla famiglia ed utilizzato per sostenere la figlia della coppia, Martina, nel suo percorso di vita. Servirà per aiutarla ad avere il miglior supporto per affrontare questa situazione ed un futuro migliore", sottolinea Marlene.

"Seppur un contributo economico non possa lenire il dolore di una simile tragedia, poter contribuire ad alleviare qualsiasi preoccupazione economica è tutto ciò che tutti noi possiamo fare e desiderare per la famiglia travolta da questo dramma. I fondi saranno devoluti alla nonna paterna che da sempre, per vicinanza, ha assistito a tutte le dinamiche famigliari e ha contribuito costantemente alla crescita di Martina conoscendo alla perfezione tutte le sue esigenze", conclude l'amica.

Il dramma: l'escursione fatale

Secondo le prime ricostruzioni, i genitori, insieme a una coppia di amici, stavano effettuando un'escursione sul Monte Vareno, in Valle Camonica. La bambina era trainata su uno slittino. A un certo punto del percorso la madre è scivolata in un crepaccio a causa di una lastra di ghiaccio non visibile. E' stato un volo di centinaia di metri che non le ha lasciato scampo. Il marito, cercando di salvarla, è anch'egli scivolato nel vuoto. Nonostante la rapidità dei soccorsi, per entrambi troppo gravi si sono rivelati i traumi riportati su tutto il corpo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento