Cronaca

Il “dramma” di Fabrizio Corona in carcere: “È abbattuto, soffre, non dorme e non mangia”

Il suo avvocato: "Soffre molto dal punto di vista psicologico". Le parole del legale

Corona è in cella da lunedì

È arrabbiato e vorrebbe essere da tutt’altra parte. Probabilmente si sente perseguitato, ma non ha intenzione di mollare. È un leone in gabbia Fabrizio Corona, che da lunedì si trova di nuovo nel carcere di San Vittore, dove è tornato dopo il nuovo arresto - arrivato insieme alla storica “socia” Francesca Persi - per l’accusa di intestazione fittizia di beni

A descrivere lo stato d’animo dell’ex re dei paparazzi è il suo avvocato, che lo ha incontrato in vista dell’interrogatorio di giovedì. “Fabrizio Corona sta come una persona che è in isolamento da due giorni, non dorme e mangia molto poco, ma siccome è un uomo grande e grosso come me e ha una forte personalità come me, domani andremo a fare l'interrogatorio di garanzia senza alcun problema", ha detto l'avvocato Ivano Chiesa. “Al giudice ha intenzione di raccontare tutto - ha aggiunto - e di rispondere a tutte le domande". 

"E' stato fatto un rosario pazzesco di una storia - ha attaccato il legale - che ha un peso specifico limitato, direi 3 o 4 su una scala da 1 a 10, dove al livello più alto, da penalista, colloco l'omicidio plurimo". 

Nell’interrogatorio, con ogni probabilità, Corona - che è sorvegliato a vista per il timore di gesti estremi - dovrà spiegare la provenienza di quel milione e settecentomila euro che sono stati trovati nel controsoffitto della casa di Francesca Persi e che hanno causato il suo arresto. 

Anche la Persi, che avrebbe portato un altro milione di euro - o forse di più - in Austria, è in carcere e sarà ascoltata dal gip giovedì.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il “dramma” di Fabrizio Corona in carcere: “È abbattuto, soffre, non dorme e non mangia”

MilanoToday è in caricamento