"C'è il corpo di una donna nel fiume": scatta l'allarme, ma era una "bambola" (senza testa)

L'allarme alle 19.05 dopo la telefonata di un ragazzo al 112, ma la realtà era un'altra

Il "corpo" nell'acqua e l'intervento dei sommozzatori - Foto © B&V

Gli equipaggi di un'ambulanza e un'auto medica, i vigili del fuoco e anche i sommozzatori: tutti in azione per una bambola. Soccorso ai limiti dell'incredibile a Milano, dove alle 19.05 di martedì sera una telefonata al 112 ha fatto scattare l'allarme per la presenza - presunta - di una donna all'interno del canale d'acqua che costeggia via Sant'Arialdo, in zona Rogoredo. 

Il giovane che ha chiesto aiuto - che ha poi effettivamente atteso l'arrivo dei soccorritori - ha riferito di aver visto a pelo d'acqua la parte posteriore di quello che sembrava a tutti gli effetti il corpo di una donna, completamente nuda e apparentemente priva di sensi. 

Al loro arrivo sul posto, però, pompieri e medici hanno fatto la singolare scoperta. Il "cadavere", infatti, era semplicemente quello di una bambola in silicone, la cui testa era stata appoggiata - con tanto di parrucca in testa - a due passi dal canale. 

ll "corpo" è stato comunque recuperato dai vigili del fuoco, ormai intervenuti, e portato al "sicuro". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore a Milano, ragazzo trovato morto in casa: cadavere in avanzato stato di decomposizione

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Milano, la metro cresce ancora: dal governo arrivano i soldi per prolungare la linea rossa

  • Un ponte sospeso, store "sperimentali", 190 negozi: ecco il nuovo mega mall di Milano

  • Scuole, ecco i licei e gli istituti di Milano dove il diploma vale oro: la classifica completa 2019

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

Torna su
MilanoToday è in caricamento