"Aiuto, c'è un bambino a testa in giù nel fiume": scatta l'emergenza, ma era un bambolotto

Sul posto carabinieri e 118 con ambulanza e automedica. L'episodio nel pomeriggio di mercoledì verso le 16:30. A chiamare i soccorsi alcuni passanti

Manichino nel fiume (foto B&V)

Carabinieri e sanitari del 118 mobilitati per quello che sembrava il salvataggio un bambino annegato nel Lambro. Ma in realtà si trattava di un bambolotto. L'episodio è accaduto in via Folli, zona Lambrate, nel pomeriggio di mercoledì, verso le 16:30, quando alcuni passanti hanno chiamato i soccorsi dopo aver visto dei piedini emergere dall'acqua e un passeggino tra i detriti.

"Si vedevano i piedi in superficie", riferiscono dall'Azienda regionale emergenza urgenza. Ma quando i vigili del fuoco hanno estratto quello credevano essere il corpicino di un bimbo, hanno subito constatato che, per fortuna, era solo un bambolotto. Sul posto erano intervenuti i militari e un'ambulanza e un'automedica del 118, che però sono rientrate subito dopo aver constatato  che si trattava di un falso allarme.

Un caso analogo si era verificato lo scorso 14 agosto, quando era stato lanciato un allarme per la presenza del presunto corpo di una donna nel canale d'acqua che costeggia via Sant'Arialdo, in zona Rogoredo.  Dopo che gli equipaggi di un'ambulanza e un'auto medica, i vigili del fuoco e anche i sommozzatori erano entrati in azione, si era capito che si trattava solo di una bambola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 90 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

Torna su
MilanoToday è in caricamento