rotate-mobile
Cronaca Duomo / Piazza della Scala

Corruzione: due giovani su tre troppo "tolleranti"

Emerge da una indagine nei licei: lo ha fatto sapere il presidente della Corte dei Conti

Due ragazzi su tre sono "tolleranti" sulla corruzione. Lo ha detto Claudio Gualtieri, presidente della Corte dei Conti lombarda, durante l'inaugurazione dell'anno giudiziario che si è svolta venerdì mattina a Milano.

Il dato proviene da un questionario diffuso in alcuni licei milanesi, da cui si evincerebbe che due adolescenti su tre dimostrano maggiore sensibilità per quanto riguarda gli illeciti sportivi, ma sono molto più "tolleranti" nei rapporti tra gli imprenditori e i poteri pubblici. Secondo Gualtieri, questo è indice di una "osmosi di certi cattivi comportamenti dalle famiglie al contesto sociale e alla scuola". Diventa allora "fondamentale l'educazione - prosegue Gualtieri - per far capire che, al di là degli slogan, violando il principio di correttezza e legalità si generano effetti negativi che subiscono tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione: due giovani su tre troppo "tolleranti"

MilanoToday è in caricamento