menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Landini e Camusso al corteo (foto Cgil)

Landini e Camusso al corteo (foto Cgil)

Corteo Cgil in Duomo: "Cena 1.000 euro? Noi ci mangiamo un mese"

Presenti Landini, Camusso e il segretario di Sel Nichi Vendola

Sono partiti entrambi i cortei di protesta a Milano venerdì mattina.

Da porta Venezia è cominciato il corteo della Cgil, alla presenza del segretario Susanna Camusso e Maurizio Landini, segretario Fiom (metalmeccanici), che è arrivato fino in piazza Duomo. Da largo Cairoli, invece, quello studentesco. 

Si protesta contro le politiche del governo in materia di lavoro. 

Landini ha parlato della "cena dei mille euro" di autosostentamento del Pd, svolta la scorsa settimana a Milano: "Bisogna avere rispetto dei lavoratori perché noi non siamo quelli che pagano 1.000 euro per una cena ma siamo quelli che con 1.000 euro debbono mangiare per un mese". Sul Jobs Act, la Camusso ha specificato che "la partita non è ancora finita".

"Questa piazza non e' soltanto una piazza in cui si rivendicano i diritti per il lavoro ma e' un presidio per la democrazia". Lo sostiene Nichi Vendola, segretario di Sel e governatore della Regione Puglia, presente al corteo della Fiom Cgil a Milano in occasione dello sciopero indetto oggi nel nord Italia. Alla domanda su quale fosse il senso della sua partecipazione, Vendola ha replicato: "dove altro potrei stare?". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento