rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca

Milano, doppio corteo in centro: traffico in tilt

Venerdì mattina hanno protestato i dipendenti di Poste e gli iscritti al sindacato Cub. Le foto

corteo manifestazione-2

Gli uni in piazza per evitare la privatizzazione della loro azienda. Gli altri per rivendicare diritti e uguaglianza per tutti. 

Giornata di protesta a Milano, teatro - in mattinata - del corteo delle lavoratrici e dei lavoratori postali e dei dipendenti pubblici e privati iscritti a Cub, confederazione Unitaria di Base. 

Sciopero Poste: il corteo di protesta dei dipendenti (foto Cgil/Fb)

I dipendenti di Poste hanno sfilato fino in piazza Affari con tamburi, striscioni e fumogeni e le bandiere di Cisl, Cgil e Ugl, bloccando - inevitabilmente - il traffico nel cuore della città. “Oggi è stata straordinaria la partecipazione delle lavoratrici e dei lavoratori postali allo sciopero generale”, ha commentato Massimo Cestaro, segretario generale Slc Cgil. 

È stato lui stesso poi a chiarire, ancora una volta, i motivi del blocco. “Migliaia di lavoratrici e lavoratori hanno manifestato la propria contrarietà al progetto insensato di totale privatizzazione della più grande azienda di servizi del Paese. Un progetto perseguito da questo Governo nonostante l'evidenza della totale antieconomicità della dismissione di azioni di Poste da parte dello Stato e l'evanescente e marginale contributo alla riduzione del debito pubblico conseguente alla vendita”.

“Ora ci aspettiamo - ha concluso - che le forze parlamentari che hanno ascoltato a luglio le posizioni del sindacato contro la privatizzazione si riapproprino del ruolo di tutela del "patrimonio" pubblico e di garanti del diritto dei cittadini ad un servizio universale di eccellenza”. 

UN ALTRO CORTEO IN CENTRO NEGLI STESSI MINUTI… 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, doppio corteo in centro: traffico in tilt

MilanoToday è in caricamento