Cronaca Porta Ticinese / Piazza Ventiquattro Maggio

A Milano il corteo degli antagonisti contro la polizia: "Alla violenza rispondiamo con la rabbia"

L'appuntamento lanciato dalla galassia antagonista. L'appello in un volantino

Antagonisti vs forze dell'ordine. La galassia anarchica meneghina lancia la sfida a carabinieri e polizia, accusati - neanche troppo velatamente - di violenze e abusi di potere. Per domenica 11 luglio, con appuntamento alle 17 in piazza XXIV maggio, è infatti stato annunciato un "corteo contro le violenze della polizia". Il volantino, senza nessuna sigla, è chiarissimo: c'è un'auto della polizia in fiamme, la scritta, in maiuscolo, "ma quali mele marce, abbattiamo l'albero" e la sigla "1312", che sta per Acab, all cops are bastards.

Gli organizzatori hanno poi passato in rassegna alcuni eventi delle ultime settimane. "Sappiamo che la polizia tortura e uccide nelle carceri", hanno scritto in riferimento alle botte nel carcere campano di Santa Maria Capua Vetere. E ancora: "Sappiamo che la polizia è violenta, carica le persone che si trovano per strada dopo il coprifuoco e spara senza remore per intervenire in questioni futili, come è avvenuto in Colonne di san Lorenzo", anche se in realtà i militari erano intervenuti per una rapina ed erano stati aggrediti da un pitbull.

"Sappiamo che la polizia è razzista, aggredisce con manganellate e insulti persone afrodiscendenti non appena ne ha l'occasione", facendo riferimento ai tafferugli avvenuti fuori dal McDonald's dopo un intervento, decisamente movimentato, dei carabinieri, anche in quel caso accolti con insulti, minacce e bottigliate.

"A fronte di tutto ciò non possiamo restare a guardare, alla violenza dello Stato rispondiamo con la rabbia sociale", hanno rimarcato gli organizzatori del corteo, al quale è attesa la partecipazione delle sigle anarchiche milanesi, dal Corvetto Odia al Galipettes occupato passando per il Cuore in gola. "L'invito - hanno concluso gli antagonisti - quindi è di guardarsi attorno e riconoscere chi ci può essere complice nell'affrontare insieme il problema della violenza poliziesca". Le presenze non dovrebbero essere tantissime, ma non si escludono arrivi da fuori regione o di ragazzi "disorganizzati". E per questo, potenzialmente, meno facili da controllare e più pericolosi.
 

Foto - Il volantino per lanciare il corteo

volantino corteo antagonisti polizia-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Milano il corteo degli antagonisti contro la polizia: "Alla violenza rispondiamo con la rabbia"

MilanoToday è in caricamento