rotate-mobile
Cronaca Cologno Monzese

325 posti di lavoro a rischio: la protesta a Cologno (Milano)

Corteo dei lavoratori e lavoratrici di Verti Assicurazioni

"Difendiamo i posti di lavoro. No ai 325 esuberi". Così recitava il maxi striscione dietro al quale giovedì 3 febbraio, a Cologno Monzese, hanno sfilato i lavoratori e, soprattutto, le lavoratrici (si tratta per la maggior parte di donne) di Verti assicurazioni, multinazionale appartenente al gruppo Mapfre.

Dopo l'annuncio della società, determinata a esternalizzare più della metà del personale, i dipendenti hanno protestato sfilando per le vie della cittadina a nord-est di Milano, partendo dalla sede di via Volta 16 e arrivando in piazza Castello a Villa Casati, sede del Comune.

"La società - spiegano alcune lavoratrici - propone di andare in una sede satellite a condizioni peggiori, a metà orario, metà stipendio e senza nessuna garanzia. Ci sentiamo buttate via come scarpe vecchie. La situazione è veramente umiliante. Siamo spaventate, anche perché più che contratti di somministrazione in giro non si trova".

"Da 20 anni lavoro in questa azienda, a cui ho dato il cuore, l'anima, credendoci sempre - racconta un'altra dipendente -. Per me sapere di poter diventare un esubero è stato un brutto colpo. Sono una mamma single e la prima preoccupazione è come farò a pagare tutte le spese, dare da mangiare a mia figlia. Ricominciare a 45 anni è dura".

"Insieme ad esternalizzazioni ed esuberi - si legge in una nota sottoscritta dalle Rsa di Verti, Fisac Cgil, First Cisl, Fna e Uilca - non solo vengono travolte le vite di centinaia di colleghi, come rende esplicita la nostra vertenza e le altre citate; cio? che si persegue e? un vero e proprio modello produttivo, come il nostro stesso Ad dichiara, dentro al quale digitalizzazione e automazione dei processi lavorativi fanno il paio con maggiore sfruttamento e salari al di sotto dei livelli di sopravvivenza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

325 posti di lavoro a rischio: la protesta a Cologno (Milano)

MilanoToday è in caricamento