rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Porta Venezia / Corso Venezia

Sciopero generale: due cortei, violenti scontri in Centrale

Disagi per il traffico in città, visto il contemporaneo aumento del flusso di vetture

Due grossi cortei (il video) hanno occupato le strade di Milano venerdì mattina in occasione dello sciopero generale indetto da Cgil e Uil. Cortei con una "fortissima partecipazione", almeno 50.000 persone, secondo gli organizzatori. Disagi per il traffico in città, visto il contemporaneo aumento del flusso di vetture (code in autostrada). Ma si sono verificati anche diversi scontri e tafferugli tra le forze dell'ordine e gli studenti, nei pressi del Pirellone (video).

Nel primo, quello della Cgil e Uil, partito da corso Venezia, apre il lungo serpentone umano uno striscione: 'Cosi' non va! Abbiamo proposte concrete per cambiare l'Italia'. 

Ci sono il segretario regionale Uil Danilo Margaritella e il segretario della Camera del Lavoro di Milano Graziano Gorla, in rappresentanza della Cgil. Con loro Paolo Limonta, responsabile delle relazioni con la città del Comune di Milano. Al corteo hanno partecipato circa 50 mila persone. Le adesioni sono state alte in diverse aziende private e strutture pubbliche. Punta del 100% alla Veneranda Fabbrica del Duomo.

Il secondo corteo è quello studentesco partito da largo Cairoli in direzione piazza Einaudi, nei pressi del palazzo della Regione Lombardia.

Lanciati anche petardi nell'androne del consolato turco in via Larga, con slogan in solidarietà ai curdi e alla città di Kobane. Mentre altri studenti hanno preso a pallonate i carabinieri: immagini.

Corteo a Milano per lo sciopero generale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero generale: due cortei, violenti scontri in Centrale

MilanoToday è in caricamento