Cronaca Castello / Largo Cairoli

Fumogeni e ruspa, studenti in corteo contro Salvini e Le Pen: “Milano vi odia” - Le foto

Seconda manifestazione in due giorni a Milano contro la presenza in città di Matteo Salvini e Marine Le Pen. Gli studenti hanno sfilato in centro con una ruspa di cartone in testa al corteo

Gli studenti in corteo - Foto Fb Centro sociale cantiere

La ruspa l’hanno costruita loro, di cartone. Addosso hanno messo delle tute bianche, da disinfestazione. E in testa al corteo hanno posizionato uno striscione dal senso chiaro: “Milano vi odia”. Continua la risposta di studenti, antagonisti e collettivi alla presenza in città di Marine Le Pen, leader del francese Front National, e di Matteo Salvini, segretario dell’italiana Lega Nord. 

Venerdì mattina, i manifestanti - riuniti sotto la sigla Coordinamento dei collettivi studenteschi - si sono dati appuntamento in piazza Cairoli per la seconda giornata di manifestazioni contro il congresso della destra europea - “Più liberi, più forti” - in programma per giovedì e venerdì al centro congressi di Milano

Gli studenti hanno sfilato per le vie del centro e a guidare il corteo sono stati alcuni ragazzi mascherati da Salvini con il naso da clown e con indosso delle tute bianche che, fumogeni alla mano, hanno messo in atto una “disinfestazione preventiva per combattere il pericolo fascismo e razzismo”. Due, invece, gli striscioni srotolati durante la marcia: “Cultura e memoria contro frontiere e razzismo” e un eloquente “Milano vi odia”. 

La manifestazione si è svolta senza nessun momento di tensione, né contatti tra le forze dell’ordine e gli studenti, che hanno lasciato sui muri della città le classiche scritte contro la Lega e il suo leader. 

Le stesse scene, con tanto di “spettacolo pirotecnico”, erano andate in scena giovedì sera nei pressi del MiCo, dove un migliaio di persone aveva espresso tutto il proprio dissenso nei confronti delle “politiche xenofobe e fasciste” di Salvini e Le Pen, il cui arrivo in città era stato accolto - da antagonisti e Usb - con un carico di letame lasciato in strada accanto allo striscione “Razzisti e fascisti sono una montagna di merda”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fumogeni e ruspa, studenti in corteo contro Salvini e Le Pen: “Milano vi odia” - Le foto

MilanoToday è in caricamento