Cronaca Duomo / Piazza Fontana

Corteo studenti: tensioni nella sede Unicredit e al consolato turco

Durante il corteo, in piazza Cordusio, alcuni manifestanti, hanno raggiunto la sede della banca Unicredit e hanno lanciato delle uova contro le vetrine

Foto Cs Cantiere - Il corteo

Traffico in tilt in centro città a causa di un corteo studentesco di circa 200 manifestanti. I giovani, partiti da Largo Cairoli, protestano contro la guerra e in solidarietà con i rifugiati. Lo slogan "stopwarnotpeople".

Durante il corteo, in piazza Cordusio, alcuni manifestanti, hanno raggiunto la sede della banca Unicredit e hanno lanciato delle uova contro le vetrine. Poi hanno esposto uno striscione: "Unicredit esporta morte in tutto il mondo". Ci sono stati alcuni momenti di tensione con la polizia, in assetto antisommossa, che li ha allontanati.

Anche davanti al consolato turco, i manifestanti hanno tracciato sulla strada una scritta di 50 metri: 'Non c'è futuro senza la memoria'. Poi hanno accesso i fumogeni, sotto gli occhi delle forze d'ordine che hanno controllato la situazione.

"Da Ventimiglia a Calais, dal Mediterraneo con i suoi 30.000 morti dal 2000 all'Ungheria di Orban e le sue politiche fasciste, assistiamo da anni alle politiche della fortezza Europa, dalla quale vengono finanziate le guerre, Italia in primis, esportatrice di più del 6% di armi in Africa", hanno scritto i manifestanti nella convocazione su Facebook. La protesta si è conclusa in piazza Fontana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corteo studenti: tensioni nella sede Unicredit e al consolato turco

MilanoToday è in caricamento