menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palazzo Marino

Palazzo Marino

Oltre 26 milioni di euro per i lavoratori e le imprese dal Comune

Denaro che si è tradotto in progetti e incentivi per sostenere l'occupazione e rilanciare la crescita produttiva sul territorio.

Oltre 26 milioni di euro in due anni destinati ai lavoratori e alle imprese di Milano: questo l'impegno economico che, tra il 2012 e il 2013, sotto la regia del Comune, si è tradotto in progetti e incentivi per sostenere l'occupazione e rilanciare la crescita produttiva sul territorio.

Un impegno confermato anche questo anno con un primo ulteriore stanziamento, in attesa del prossimo bilancio preventivo: 700mila euro per le attività imprenditoriali che decideranno di assumere i lavoratori maggiormente in difficoltà, come esodati over 45 e cassintegrati.

Oltre a queste risorse, spiegano da Palazzo Marino, per il 2014 si potrà contare su un plafond di finanziamenti ''certi'': 9 milioni di euro legati alla legge 266 e 5 milioni di euro statali per l'incubatore di impresa in via Ripamonti.

Tra i principali provvedimenti varati nel 2013 ci sono i bandi Start e Fare Impresa Digitale (per circa 4 milioni e mezzo complessivi, proposti con la Camera di Commercio), gli incubatori di impresa, il provvedimento 'Tira su la clèr' (con affitti agevolati e incentivi per 900 mila euro rivolti alle piccole imprese che apriranno la propria attività in spazi comunali in periferia), i 5 milioni del bando OccupaMi, il microcredito erogato attraverso Fondazione Welfare (insieme ai sindacati, alla Camera di Commercio e alla Provincia) e il progetto di anticipazione sociale della cassa integrazione.

"In questi due anni - ha spiegato in conferenza stampa l'assessore comunali alle Politiche per il Lavoro Cristina Tajani - abbiamo voluto dare segnali forti sia sul fronte del sostegno a chi è in difficoltà occupazionale, sia promuovendo imprenditorialità ad alto tasso di innovazione e protagonismo giovanile". Mentre il nuovo stanziamento per il 2014 segue l'indicazione ricevuta dal Consiglio comunale durante la discussione per l'approvazione del Bilancio e rappresenta, ha concluso l'assessore, "un provvedimento importante perché destinato a sostenere le categorie in questo momento più penalizzate".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento