Cronaca Cenisio Monumentale / Via Giulio Cesare Procaccini

Ha una crisi epilettica: il fidanzato le fa ingoiare una pastiglia. Ma viene scambiata per aggressione

Un passante ha chiamato il 112 dopo aver visto lui spingere lei contro il muro. Ma la stava soltanto aiutando

Repertorio

E' stata scambiata per un'aggressione la scena in strada in via Procaccini, lunedì pomeriggio verso le cinque e mezza. Un passante ha visto un ragazzo spingere una giovane contro il muro di un edificio e ha chiamato il numero di emergenza 112. Ma questa volta non si trattava affatto di una aggressione. 

Sul posto si è presentata la polizia insieme ai sanitari del 118, come da prassi. E l'equivoco si è presto chiarito. La giovane, una 26enne, aveva avuto una crisi epilettica in strada e l'altro, il suo fidanzato, la stava aiutando: dopo averla fermata contro il muro le aveva fatto ingoiare una medicina aprendole la bocca.

Preso atto della situazione, la polizia non ha ovviamente preso alcun provvedimento mentre la giovane è stata visitata dai sanitari e, ripresasi, ha declinato l'offerta di un trasporto in ospedale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha una crisi epilettica: il fidanzato le fa ingoiare una pastiglia. Ma viene scambiata per aggressione

MilanoToday è in caricamento