Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Porta Vittoria / Via Francesco Sforza

Urla, grida e mobili rotti: Cristiano De Andrè "impazzisce"

Venerdì l'anniversario della morte del padre; sono stati i vicini a chiamare la polizia. Il 51enne è stato portato al Policlinico per accertamenti

Il cantante Cristiano De Andrè

Il musicista e cantautore Cristiano de André, 51 anni, figlio di Fabrizio, è stato trasportato la notte scorsa al Policlinico di Milano a seguito di una crisi nervosa che ha richiesto l'intervento di una pattuglia degli agenti della squadra volante, chiamati dai vicini.

Proprio venerdì era il 14esimo anniversario della morte del padre Fabrizio. Intorno alle 23.30 i vicini di casa hanno chiamato la polizia per segnalare urla e grida provenienti dal palazzo in cui vive il musicista, che si trovava da solo in casa.

Una volta individuato l'appartamento, De André non ha aperto subito agli agenti per timore che non si trattasse di veri poliziotti, ma l'arrivo di un'amica (sembra la showgirl Alba Parietti), insieme alla seconda moglie del padre, Dori Ghezzi, lo ha convinto ad aprire.

De André, che secondo i conoscenti sta passando un periodo molto difficile per la stesura del nuovo album, è stato trasportato dal 118 all'ospedale circa un'ora e mezza dopo l'inizio dell'intervento.

In casa alcuni suppellettili rotte nel corso del violento accesso d'ira. Esattamente l'11 gennaio 1999, 14 anni fa, moriva suo padre Fabrizio. Sabato mattina, da quanto si apprende da fonti sanitarie, le sue condizioni sono in netto miglioramento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urla, grida e mobili rotti: Cristiano De Andrè "impazzisce"

MilanoToday è in caricamento