Cronaca Barona / Via Antonio di Rudinì

Milano, paura all'ospedale San Paolo: cadono calcinacci dal soffitto della "sala parto blu"

"L'incidente" domenica. Il crollo dovuto a una perdita d'acqua dagli uffici al piano superiore

Foto repertorio

Il condizionatore che perde acqua. Il controsoffitto che si "inzuppa" e inizia a cedere. E i calcinacci che si staccano cadendo al suolo. Domenica di disagi all'ospedale San Paolo di Milano, teatro di un crollo che si è verificato nella "sala parto blu", quella con la vasca per far nascere i bimbi in acqua. 

Al momento del cedimento, racconta Giulia Bonezzi su "Il Giorno", la stanza era fortunatamente vuota e a dare l'allarme è stato un operatore di passaggio che ha visto i pezzi di controsoffitto a terra. Da lì è poi scattata una chiusura del blocco parto, di circa quattro ore, per sistemare il danno in attesa di un intervento definitivo, con la parte interessata dal crollo che sarà tirata giù e rifatta. 

"La rottura improvvisa di una batteria di post riscaldamento ha provocato una perdita di acqua con infiltrazione al piano inferiore, in corrispondenza di una delle sale parto - ha spiegato in una nota l'Asst competente -. Il personale sanitario ha immediatamente richiesto l’intervento dei reperibili di direzione medica e ufficio tecnico. Le verifiche hanno rilevato il gocciolamento di acqua dal controsoffitto e immediatamente è stato inibito l’accesso al locale". 

Alle 12.30, poi, l'accesso al reparto è stato completamente bloccato per permettere ai tecnici di rimuovere "le parti del soffitto maggiormente impregnate, che in piccole porzioni iniziavano a distaccarsi". Quattro ore dopo, la situazione è tornata alla normalità. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, paura all'ospedale San Paolo: cadono calcinacci dal soffitto della "sala parto blu"

MilanoToday è in caricamento