rotate-mobile
Cronaca Cassano d'Adda / Via Roma

Cuccioli di procione in pericolo, l'Enpa: "Burocrazia assurda"

La legge li considera animali pericolosi, per cui servono autorizzazioni particolari e non si trovano strutture che li riescano a ospitare in fretta

Probabilmente dovrà intervenire il ministero dell'ambiente per risolvere una "strana" impasse della burocrazia. Tutto ruota intorno a tre cuccioli di procione recuperati e salvati: non è chiaro dove si possano ospitare. Lo comunica l'Enpa (Ente nazionale protezione animali) di Milano, a cui i tre piccoli orsetti lavatori sono stati consegnati il 13 maggio 2013 da una donna di Cassano d'Adda, che li aveva trovati per terra, caduti dalla tana. La donna li ha prima tenuti in osservazione qualche giorno, poi ha constatato che la loro madre non tornava più nei pressi del nido per sfamarli e quindi ha consegnato gli animali agli operatori dell'Enpa.

Il problema è che i procioni sono considerati pericolosi, per cui le strutture hanno bisogno di particolari autorizzazioni per ospitarli. Autorizzazioni che né il centro recupero di Vanzago, né il Pettirosso di Modena possiedono. Potrebbe invece ospitarli il Centro tutela e ricerca fauna selvatica del Monte Adone, in provincia di Bologna.

E qui c'è l'impasse, perché occorrerebbe un sequestro penale con procedimento contro ignoti per detenzione di animali pericolosi. "Ciò sarebbe però un falso", argomenta Ermanno Giudici, presidente dell'Enpa Milano: "Gli animali si sono infatti riprodotti allo stato libero e non c'è un ignoto responsabile". L'Enpa ha provato a contattare il servizio Cites del Corpo Forestale, che si occupa degli animali pericolosi, senza però ottenere qualche soluzione immediata: a questo punto ha contattato il ministero per avere l'autorizzazione a trasferire in fretta gli animali.

I tre cuccioli, intanto, per ora godono di ottima salute, ma gli operatori dell'Enpa sono preoccupati e temono che la loro condizione possa peggiorare se non si trova alla svelta un luogo in cui ospitarli nel modo più corretto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cuccioli di procione in pericolo, l'Enpa: "Burocrazia assurda"

MilanoToday è in caricamento