menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il ragazzo e il cane

Il ragazzo e il cane

Uccide un uomo perché voleva accarezzare il suo cane: giovane condannato a 6 anni

Il Tribunale ha inoltre stabilito per Rendina, che dopo un periodo in cella aveva ottenuto gli arresti domiciliari, l'interdizione perpetua dai pubblici uffici

Ha ucciso un uomo di 52 anni perché voleva accarezzare il suo cane. Per questo motivo è stato condannato a 6 anni di carcere Rocco Rendina, milanese di 22 anni. L'accusa è omicidio preterintenzionale. Il ragazzo, della Comasina, ha ucciso Ioan Popa, romeno senza fissa dimora.

La vittima venne ritrovata con la testa fracassata il 15 ottobre del 2014 davanti a un pub in via Ferrari a Cusano Milanino.

Una notte di follia, con il clochard aggredito perché voleva accarezzare il cane del giovane milanese. Il pm Flaminio Forieri aveva chiesto 14 anni di carcere, ma i giudici della Corte di Assise di Monza hanno accolto le richieste della difesa riconoscendo le attenuanti generiche.

Il Tribunale ha inoltre stabilito per Rendina, che dopo un periodo in cella aveva ottenuto gli arresti domiciliari, l'interdizione perpetua dai pubblici uffici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento