rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca

Dalai Lama a Milano: slitta la cittadinanza onoraria?

In comune tutti d'accordo sull'assegnazione ma dalla Farnesina sarebbe arrivato l'invito alla cautela: si temono reazioni negative dalla Cina anche in vista di Expo

Torna a Milano il Dalai Lama, dal 26 al 28 giugno, e c'era l'intenzione di concedergli la cittadinanza onoraria. Ma il procedimento ha avuto uno stop nella giornata di martedì, per paura di possibili reazioni negative da parte delle autorità cinesi. Sembra che l'ordine di procedere con cautela sia arrivato direttamente dal ministero degli esteri: così la riunione dei capigruppo in consiglio comunale non ha trattato la cittadinanza onoraria al 14° Dalai Lama (Tenzin Gyatso) nonostante vi fosse un accordo preventivo tra tutti i gruppi.

"Bisogna scegliere il momento opportuno", avrebbe sostenuto Carmela Rozza (Pd) mentre il Pdl e la Lega nord auspicano che non vi siano ritardi pur motivati dalla paura di reazioni anche in vista di Expo 2015, per il quale si prevede ben un milione di visitatori dalla Cina. Cinque anni fa, quando venne a Milano l'ultima volta, per la stessa ragione non si erano organizzati incontri istituzionali.

Questa volta gli incontri ci saranno, durante la mattinata del 26. Nello stesso pomeriggio il Dalai Lama incontrerà un gruppo di studenti universitari al Teatro Dal Verme e, il 27 e il 28, parteciperà a una conferenza sulla felicità interiore ad Assago con la comunità buddista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalai Lama a Milano: slitta la cittadinanza onoraria?

MilanoToday è in caricamento