rotate-mobile
Cronaca Piazza Duca d'Aosta

Centrale, Bastioni e Santo Stefano: ubriachezza molesta, Daspo urbano per 25 persone

Quattro di loro saranno rimpatriati coattivamente in Romania

Sono venticinque i provvedimenti di Daspo urbano comminati dal questore di Milano a persone sorprese in stato di ubriachezza in luogo pubblico negli ultimi tempi. Le zone in cui queste persone sono state sorprese sono l'area della Stazione Centrale, i Bastioni di Porta Venezia e piazza Santo Stefano. 

E' il frutto di servizi di controllo e pattugliamento nell'arco di tre settimane ad opera dei poliziotti della divisione anticrimine, della polizia ferroviaria e dei commissariati di Milano centro, Garibaldi-Venezia e Città Studi, oltre che ad opera della polizia locale meneghina. Secondo quanto riferito da via Fatebenefratelli, le persone destinatarie dei Daspo urbano molestavano i passanti e i commercianti, commettevano atti osceni oppure facevano i parcheggiatori abusivi.

In tre settimane, durante i controlli, gli agenti hanno elevato 147 multe (da 300 euro ciascuna) e 145 ordini di immediato allontanamento dalle aree interessate. Poi il questore ha preso i provvedimenti di Daspo per venticinque delle persone finite sotto il controllo degli agenti. Il Daspo prevede che la persona non possa accedere all'area in cui è stata sorpresa per un tempo compreso tra i sei e i dodici mesi, as econda dei casi. La violazione del Daspo comporterebbe l'arresto da uno a due anni.

Per venti di loro, allontanati dalla Stazione Centrale e dai Bastioni, sono in corso giovedì 4 marzo le notifiche dei Daspo. Quattro romeni, risultati pregiudicati e allontanati da piazza Santo Stefano, avevano già ricevuto la notifica dei provvedimenti: ora l'ufficio immigrazione sta provvedendo al rimaptrio coatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrale, Bastioni e Santo Stefano: ubriachezza molesta, Daspo urbano per 25 persone

MilanoToday è in caricamento