Cronaca Piazzale Angelo Moratti

Un tifoso spagnolo picchiato, gli agenti aggrediti: 4 Daspo durante Italia-Spagna

Nei guai quattro ragazzi, tutti Daspati dalla polizia

Niente stadio per i prossimi tre anni. Quattro ragazzi sono stati Daspati mercoledì sera a Milano durante Italia-Spagna, la semifinale di Nations League giocata al Meazza e vinta 2-1 dagli iberici. 

I primi due a finire nei guai sono stati un 24enne di Corbetta e un 25enne di Santo Stefao Ticino, che stavano assistendo al match al secondo anello verde. Dopo lo 0-2 degli ospiti, i due avrebbero aggredito un tifoso spagnolo - la cui "colpa" era stata esultare -, portandolo nel bagno e picchiandolo con calci, pugni e schiaffi. 

Fermati dagli agenti della Digos e della divisione anticrimine, i tifosi azzurri - entrambi senza nessun precedente - sono quindi stati identificati, denunciati per percosse e colpiti con un divieto di accesso alle manifestazioni sportive di tre anni. 

Stessa sorte toccata a due 21enni liguri, venuti sotto la Madonnina per assistere alla partita. Durante la gara, stando a quanto riferito dalla Questura, i due avrebbero molestato gli altri spettatori continuando a cambiare posto e spintonandosi tra loro. All'arrivo dei poliziotti, i giovani hanno aggredito gli agenti e sono per quello stati Daspati oltre che indagati a piede libero per violenza a pubblico ufficiale. 

Prima del fischio d'inizio era invece stato fermato un 57enne campano ma residente in provincia di Milano, sorpreso a vendere birre fuori dal Meazza senza autorizzazioni e nonostante il divieto del Prefetto di somministrare bevande alcoliche nella zona dello stadio. Oltre alla sanzione economica, l'uomo è stato anche denunciato perché è risultato colpito da un Daspo emesso dalla Questura di Torino nel 2019. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un tifoso spagnolo picchiato, gli agenti aggrediti: 4 Daspo durante Italia-Spagna

MilanoToday è in caricamento