rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca Baggio / Via Forze Armate

A Milano scatta il primo "Daspo Willy": niente bar e locali per il rapinatore della sala slot

L'uomo, un 37enne, dovrà stare lontano dai locali con le slot per due anni. I dettagli

Per i prossimi due anni dovrà stare lontano dai locali che hanno all'interno slot machine e video lottery. Da tutti i locali presenti sul territorio di Milano. Sotto la Madonnina è scattato venerdì il primo "Daspo Willy", la misura introdotta dal nuovo decreto sicurezza che prende il nome di Willy Monteiro Duarte - il ragazzo ucciso di botte fuori da un locale romano - e che, spiega la Questura di Milano, "consente di dare una risposta ancora più incisiva e mirata nei confronti dei soggetti pericolosi per l'ordine e la sicurezza pubblica". 

A essere colpito dalla misura è stato un 37enne, cittadino marocchino, che a settembre scorso era stato arrestato con le accuse di rapina aggravata, tortura, sequestro di persona e danneggiamento. Pochi giorni prima, infatti, l'uomo si era reso responsabile di un violentissimo blitz all'interno di una sala slot di via delle Forze Armate. Dopo aver bevuto e aver perso al giorno, il malvivente aveva aggredito il titolare, lo aveva preso a bottigliate e poi, una volta che era finito a terra, gli aveva legato i polsi con un cavo elettrico stretto anche attorno al collo per poi fuggire con 1.300 euro in contanti. 

"Il profilo del soggetto in questione - si legge in una nota arrivata da via Fatebenfratelli - è stato quindi individuato dagli specialisti della Divisione Anticrimine come rientrante nel campo di applicazione del nuovo Daspo". Dopo l'ok del Questore, per il 37enne è stato disposto il divieto di fare accesso a qualsiasi locale di Milano al cui interno ci siano slot machines "nell'ottica di prevenire nuove aggressioni legate al consumo di alcool e al gioco d'azzardo". In caso di violazione, l'uomo  rischia la reclusione da 6 mesi a 2 anni e una multa da 8.000 a 20.000 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Milano scatta il primo "Daspo Willy": niente bar e locali per il rapinatore della sala slot

MilanoToday è in caricamento