Cronaca

Schiacciato da due rulli industriali, è morto così Davide Misto: l'operaio lascia due figli

L'infortunio sul lavoro nella giornata di venerdì. I sindacati sono sul piede di guerra. Il caso

Davide Misto

Davide Misto è morto poco dopo l'arrivo in ospedale. L'operaio di 39 anni venerdì pomeriggio è rimasto incastrato tra due rulli industriali, in un macchinario di un'azienda di lavorazioni plastiche (Orsa Foam) a Gorla Minore in via Ambrogio Colombo, nel Varesotto.

Nonostante il tentativo dei medici di salvargli la vita, a causa di un grave schiacciamento toracico riportato, Misto è deceduto. Davide era arrivato al pronto soccorso dell'ospedale di Varese, dove era stato trasportato d'urgenza in elisoccorso. 

Chi era Davide Misto, l'operaio morto

Davide, originario di Taranto, lascia due figli, un ragazzo di 14 anni e una bambina di 3 anni. Viveva a Marnate da alcuni anni. Seguendo i suoi profili sui social, è evidente la sua passione per la musica e le bici.

I colleghi, pronti a scioperare per chiedere più sicurezza sul luogo del lavoro (già luglio si era verificato un altro incidente, per fortuna non mortale), lo ricordano come un gran lavoratore: serio, riservato e responsabile.

Sulla dinamica dell'incidente indagano i carabinieri per conto della procura che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Sono tanti i punti da chiarire per comprendere la dinamica di una morta assurda.

I sindacati organizzano uno sciopero

Lunedì 2 settembre le organizzazioni sindacali indiranno due ore di sciopero, dalle 13:00 alle 15:00 con presidio fuori dall’azienda.

“Abbiamo esaurito le parole e riteniamo insostenibile la situazione creatasi all'Orsa Foam: in meno di due mesi due infortuni gravissimi”. Così le categorie dei chimici di Varese. 

“L’azienda deve prendersi la responsabilità di quanto è accaduto senza celarsi dietro l’alibi della fatalità o della causalità”, la denuncia di Filctem, Femca, Uiltec.

“Avevamo denunciato - proseguono i sindacati - la sottovalutazione dei rischi e le lacune organizzative, strumentali, formative o attinenti alla vigilanza ed il controllo nei luoghi di lavoro dal punto di vista della prevenzione a livello internazionale, con la speranza che il messaggio arrivasse anche alla direzione dell'Orsa Foam, ma i fatti dimostrano il contrario”.

“Un pensiero va ai familiari del lavoratore morto e ai suoi colleghi, cui la Filctem, la Femca e Uiltec di Varese, si stringono con forza esprimendo la propria disponibilità per qualsiasi esigenza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schiacciato da due rulli industriali, è morto così Davide Misto: l'operaio lascia due figli

MilanoToday è in caricamento