rotate-mobile
Cronaca Via Padova

Il Fai lancia l'allarme: salviamo il Parco Trotter dal degrado

Il parco agli inizi del 900 era la sede della Casa del Sole. Oggi è vincolato dalla Sovrintendenza ma è abbandonato. Il vice presidente del Fai: "Alla prossima nevicata il tetto dell'ex convitto crollerà"

Il Parco Trotter è abbandonato al degrado. A lanciare l'allarme è il vice presidente del Fondo Ambiente Italiano (Fai), Marco Magnifico. “In questi anni sono stati piantati alberi a caso stravolgendo l'impianto architettonico, la piscina in pietra è stata lasciata senz'acqua, il tetto dell'antico convitto sta crollando”, afferma Magnifico. “Bisogna fare qualcosa subito”, continua il vice presidente.

A dargli maggiori preoccupazioni è l'ex convitto. “Alla prossima nevicata il tetto crollerà, mentre sarebbe bello farne un luogo d'incontro extrascolastico, in un quartiere, quello di via Padova, che avrebbe davvero bisogno di punti di aggregazione”.

Non è la prima volta che il Fai punta l'attenzione sul parco. Al contrario la fondazione ha presentato in Comune anche un progetto di ristrutturazione e recupero delle antiche strutture in vista dell'Expo. Ma i 30 milioni di euro necessari per i lavori avevano spinto il Comune a declinare la proposta.


Il parco. All'inizio del novecento era la sede della Casa del Sole, regalata dalla borghesia milanese ai bambini malati di tubercolosi. Oggi è vincolato e protetto dalla Sovrintendenza regionale ai beni architettonici e ambientali. Il parco è sede di ben 4 scuole frequentate da oltre 900 bambini di tutte le etnie. Al suo interno, inoltre, gli Amici del Parco Trotter, un'associazione costituita nel lontano 1994, organizzano laboratori e corsi pomeridiani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Fai lancia l'allarme: salviamo il Parco Trotter dal degrado

MilanoToday è in caricamento