rotate-mobile
Cronaca Cenisio Monumentale / Via Messina, 38

Denunciato proprietario discoteca Byblos: in 400 stipati

Controlli della polizia locale con quella di Stato: chiuso un karaoke in via Paolo Sarpi e guai per la discoteca Byblos di via Messina

La scorsa notte, fra venerdì e sabato, la polizia annonaria ha effettuato due operazioni presso altrettanti luoghi di ritrovo non autorizzati, entrambi in zona Paolo Sarpi. La prima operazione è stata eseguita in collaborazione con la polizia di Stato e ha portato alla chiusura di un karaoke che si trova proprio in via Paolo Sarpi 33. Il locale, di proprietà di un cittadino cinese che era già stato denunciato per le stesse violazioni, non aveva l'autorizzazione e l'agibilità a ospitare persone.

Nel locale, al momento dell'arrivo dei due corpi di polizia, vi erano una cinquantina di cittadini, tutti di origine cinese. Sempre la Annonaria (Nucleo controllo spettacolo), insieme ai vigili del fuoco, ha proceduto a denunciare il proprietario, un italiano, della discoteca Byblos di via Messina 38.

I locali avevano un'autorizzazione temporanea che però era valida solo per la parte esterna. Una richiesta di autorizzazione per gli interni era stata fatta dal titolare per 220 persone ma non era ancora stata rilasciata. Al momento dell'operazione di controllo nel locale si trovavano 400 persone che facevano fatica  a muoversi. La segnalazione era arrivata alla polizia locale dai cittadini del Comitato Sarpi.  

"La polizia locale ha da tempo programmato specifici controlli sulle attività legate al divertimento notturno per individuare le attività non a norma e quindi tutelare la sicurezza degli avventori e tutti i locali che operano nel rispetto dei regolamenti" dichiara Marco Granelli, assessore alla Sicurezza. Gli interventi  della Polizia locale sulle attività pubbliche notturne - soprattutto nei week end -  sono stati 70 da inizio anno, circa un paio di controlli alla settimana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denunciato proprietario discoteca Byblos: in 400 stipati

MilanoToday è in caricamento