Senza biglietto, non scendono e bloccano il treno: "Siamo ambasciatori fuori da giurisdizione planetaria"

I passeggeri, tre uomini e una donna, sono stati denunciati. Treno fermo per 40 minuti

Foto repertorio

Hanno costretto gli altri passeggeri a sopportare le loro follie. Per quaranta minuti hanno discusso con il controllore prima e i militari poi, inventando scuse via via sempre meno credibili. 

Quattro persone - un 43enne di Verona, un 37enne di Messina, una 37enne di Savona e un 26enne di Ancona - sono stati denunciati domenica sera dai carabinieri con le accuse di interruzione di pubblico servizio e rifiuto di fornire le generalità. 

I quattro, che erano tutti sull'intercity 689 Milano-Ventimiglia, sono stati sorpresi senza biglietti dal controllore, che nella stazione di Pavia li ha invitati a scendere. All'arrivo dei militari, la situazione non è migliorata e il gruppo ha mostrato un foglio di plastica con la scritta "Autodeterminazione" che la donna e gli uomini hanno spacciato come proprio documento di identità. 

I denunciati - stando a quanto riferito dai carabinieri - hanno spiegato di essere “soggetti di diritto internazionale pregiuridico”, “ambasciatori diplomatici fuori da ogni giurisdizione planetaria” e “stati di se stessi”: tutte qualifiche che evitavano un loro possibile controllo che sarebbe stato - parole loro - un “attacco ad uno stato libero perseguibile dalla corte mondiale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo quaranta minuti di scuse al limite del delirante, i quattro sono scesi dal treno - con una denuncia - e il convoglio è ripartito. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

Torna su
MilanoToday è in caricamento