menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il carcere di Opera

Il carcere di Opera

Detenuto invalido resta in carcere perché nessuna struttura lo accoglie

Il provvedimento di scarcerazione risale a otto mesi fa

Un uomo di 28 anni, detenuto a Opera, doveva essere scarcerato da ben otto mesi ma è ancora in carcere. L'assurda vicenda è stata denunciata dal direttore del penitenziario, Giacinto Siciliano, ascoltato a Palazzo Marino nella sotto-commissione carceri.

Motivo, il giovane è totalmente invalido e non è ancora stata trovata una struttura in grado di accoglierlo. "E' incapace di commettere un nuovo reato", ha affermato Alessandra Naldi, garante dei diritti dei detenuti del comune di Milano spiegando che il 28enne, di origine romena, ha anche tentato due volte il suicidio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento