rotate-mobile
Cronaca

Le dichiarazioni delle Olgettine nel processo Ruby non sono utilizzabili nel Ruby Ter

Prosegue il processo Ruby Ter

Diverse dichiarazioni rilasciate nelle testimonianze dei primi due processi sul caso Ruby da parte delle giovani ragazze presenti alle serate di Arcore sono state dichiarate inutilizzabili nell'ambito del processo Ruby Ter che si svolge a Milano e che vede Silvio Berlusconi, tra gli altri, imputato per corruzione di testimoni. Secondo l'accusa l'ex premier avrebbe di fatto convinto, con elargizioni in beni o in denaro, diverse cosiddette "olgettine" a rendere testminonianze false nel primo processo, che lo vedeva imputato di prostituzione minorile e di concussione.

Lo rivela l'avvocato di Berlusconi, Federico Cecconi, aggiungendo che i giudici hanno in tal modo accolto una specifica istanza da parte della difesa dell'ex premier. "Di fatto si dice che le dichiarazioni nel Ruby 1 e nel Ruby 2 sono inutilizzabili per un vizio patologico", commenta il legale confermando che probabilmente Berlusconi sarà sentito nel processo come imputato, anche se non è ancora stato deciso.

Tra due settimane verrà intanto ascoltata la prima degli imputati del Ruby Ter, ovvero Marysthell Polanco; il 24 novembre sarà il turno di Barbara Guerra e Alessandra Sorcinelli, ma anche di Luca Giuliante, ex avvocato di Ruby. Infine, il primo di dicembre, dovrebbe parlare in Tribunale Luca Risso, all'epoca dei fatti conoscente di Ruby e poi suo fidanzato (ora si sono lasciati).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le dichiarazioni delle Olgettine nel processo Ruby non sono utilizzabili nel Ruby Ter

MilanoToday è in caricamento