Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca Stazione Centrale / Piazza Duca d'Aosta

La picchia in mezzo alla strada, ma lei non lo denuncia

L'uomo è stato comunque fermato per avere investito con l'auto un ragazzo intervenuto per difendere la compagna

Investe giovane che lo aveva separato dalla compagna picchiata

Il 38enne che ha investito con la sua Jeep un giovane intervenuto per fermare la lite violenta tra lui e la compagna sarà, molto probabilmente, processato per tentato omicidio. Per la formalizzazione di questa accusa, però, occorre aspettare la fine degli accertamenti stradali, per valutare sia la velocità della Jeep (e l'accelerazione) sia la distanza tra l'investitore e l'investito.

Intanto si è saputo che la compagna del 38enne, nonostante fosse in quel momento picchiata con violenza e brutalità in mezzo alla strada, non ha denunciato il suo fidanzato: ma questo, se l'accusa finale sarà di tentato omicidio, non gli eviterà il procedimento penale. Per il momento risponde di lesioni gravi. E' stato fermato nella notte tra domenica e lunedì vicino a piazza Duca d'Aosta dalla polizia e dalla polizia locale.

Verso le cinque del mattino, il 38enne stava pesantemente litigando con la compagna, a cui aveva tirato anche schiaffi e pugni. Due ragazzi di origine nordafricana hanno assistito a tutta la scena e sono intervenuti per difendere la donna. Poco dopo il 38enne è salito a bordo della Jeep e ha investito uno dei due ragazzi, un libico di 32 anni, mandandolo al Policlinico con 40 giorni di prognosi per due fratture, un trauma pneumotoracico e la lussazione della spalla sinistra.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La picchia in mezzo alla strada, ma lei non lo denuncia

MilanoToday è in caricamento