Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Milano: digitale terrestre? Partenza a singhiozzo, pazienza fino ad ottobre

Il resoconto dopo una settimana di switch over arriva dalle pagine di La Repubblica. Interi comuni nel cono d'ombra e frequenze che saltano. I tecnici: pazienza fino allo switch off totale di ottobre

Si deve portare pazienza fino ad ottobre. Questo è stato il verdetto dei tecnici a quanti si interrogano sul perchè - ad una settimana dallo switch over - il digitale terrestre continua ad andare a singhiozzo. Il quotidiano La Repubblica ha fatto il punto sulle pecche del passaggio in Lombardia.


Se dal 18 maggio scorso Rai 2 e Rete 4 si vedono solo con il decoder, la confusione sta gettando nel panico gli utenti. Interi comuni sono finiti nel cono d'ombra e non vedono nulla, altri hanno problemi di ricezione legati alla copertura del segnale e altri ancora di ricezione legati alle antenne, senza contare quelli che hanno problemi di sintonizzazione del decoder. L'articolo di Repubblica la dice lunga, dunque, sul tanto atteso switch over:

  I problemi orografici si amplificano con il digitale terrestre perchè il segnale è più delicato  


"I guai dovuti all'orografia del territorio sono di vecchia data, tuttavia con l'arrivo del digitale sono aumentati. Il segnale digitale infatti, è più sensibile ai disturbi e, mentre un segnale analogico disturbato consente di vedere un'immagine poco nitida, un segnale digitale disturbato può provocare il blocco totale delle immagini e dell'audio rendendo di fatto impossibile vedere correttamente i canali". La soluzione? Scomoda, ovviamente, soprattutto per le tasche dei cittadini: in alcune vallate il segnale del decoder non arriva e per vedere la Tv serve installare un segnale satelliare. Al costo di 100 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano: digitale terrestre? Partenza a singhiozzo, pazienza fino ad ottobre

MilanoToday è in caricamento