rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Tv Digitale in lombardia: una ricerca Corecom - Irer

La ricerca del Corecom - Irer dice che le televisioni locali rappresentano in Lombardia un settore economicamente significativo che oggi vede le proprie fragilità acuite dalla crisi economica e dalle incertezze del passaggio al digitale

Una ricerca promossa dal Corecom e realizzata dall'Irer fotografa l'emittenza locale in Lombardia "al crocevia tra crisi e nuove opportunità". Dalla ricerca (testo completo e sintesi "Il sistema dei media in Lombardia nella transizione al DTT" sono disponibili sul sito www.corecomlombardia.it) risulta che le televisioni locali rappresentano in Lombardia un settore economicamente significativo - con investimenti e lavoro stabile per 800 dipendenti e alcune migliaia di collaboratori, e oltre 100 milioni di fatturato - che oggi vede le proprie fragilità acuite dalla crisi economica e dalle incertezze del passaggio al digitale. Nel 2009 il consumo si è attestato sugli stessi valori di cinque anni prima, un sostanziale regresso dovuto alla particolare predilezione dei Lombardi per le nuove proposte digitali, la cui offerta è andata a discapito dello share delle emittenti locali. Negli ultimi anni gli utili hanno registrato una forte contrazione e, dal 2007, il comparto nel suo complesso è andato in sofferenza, con una riduzione dei fatturati pubblicitari nel 2009 quantificabile in una forbice compresa tra il 20 e il 30 per cento.


A fatturato invariato, o in calo, le televisioni hanno dovuto investire di più per il passaggio al digitale, ricorrendo al credito nel 40 per cento dei casi, con un peggioramento progressivo dei conti economici. La ricerca del Corecom conferma, in sostanza, un settore economicamente importante ma fragile, messo a dura prova dall'attuale congiuntura, ma anche dai rischi della scommessa digitale. Di certo un eventuale ridimensionamento delle tv
locali determinerebbe - per il Corecom Lombardia - il restringimento degli spazi di pluralismo politico e culturale, proprio nel momento in cui il federalismo lancia la sfida della valorizzazione dei territori. "Un settore - come sottolinea Maria Luisa Sangiorgio, presidente del Corecom Lombardia - che però non rinuncia alla sfida, lanciando nuovi canali, nuove proposte e nuove alleanze sul territorio, che cerca di essere al passo con i tempi e che ci consegnerà un panorama più ricco di contenuti e di scelte per il cittadino". Non a caso il bando da 5 milioni della Regione Lombardia è stato
da tutti apprezzato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tv Digitale in lombardia: una ricerca Corecom - Irer

MilanoToday è in caricamento