Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

È morto Tettamanzi, ex arcivescovo di Milano

Dionigi Tettamanzi si è spento nella mattinata di sabato 5 agosto. Aveva 83 anni

Il 1° luglio 1989 viene eletto Arcivescovo Metropolita di Ancona-Osimo e il 23 Settembre riceve l’ordinazione episcopale nel Duomo di Milano per l’imposizione delle mani e la preghiera del Cardinale Carlo Maria Martini. Nel Giugno 1990 è eletto Presidente della Commissione episcopale della CEI per la famiglia. Il 14 marzo 1991 viene nominato Segretario Generale della Cei. Rinuncia all’Arcidiocesi di Ancona-Osimo il 6 aprile 1991, rimanendone Amministratore apostolico fino alla presa di possesso del successore. Dopo quattro anni di intenso lavoro al servizio della Chiesa Italiana, il 20 aprile 1995 viene nominato da Giovanni Paolo II Arcivescovo metropolita di Genova. In questa Arcidiocesi fa il suo ingresso il 18 giugno: inizia così il suo ministero in terra ligure, dove riveste anche l'incarico di Presidente della Conferenza Episc. regionale.

Il 25 maggio 1995 viene nominato Vice Presidente della Conferenza Episcopale Italiana (incarico ricoperto fino a maggio del 2000). Nel gennaio 1998, il Consiglio Permanente della CEI lo nomina Assistente Ecclesiastico Nazionale dell'Associazione dei Medici cattolici italiani. L'11 luglio 2002 viene nominato dal Santo Padre, Arcivescovo Metropolita di Milano. Il 14 Settembre prende possesso dell'Arcidiocesi di Milano per procura e il 24 riceve il Pallio del Santo Padre nella Cappella privata del Palazzo apostolico di Castel Gandolfo. Il 29 Settembre 2002 fa l'ingresso solenne in Diocesi . Il 28 giugno 2011 è stato nominato Amministratore apostolico della Chiesa ambrosiana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto Tettamanzi, ex arcivescovo di Milano

MilanoToday è in caricamento