menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Framme del video della consigliera

Framme del video della consigliera

Degrado a Milano, la Sardone denuncia: "Docce all'aperto in Stazione Centrale"

A denunciare la situazione è Silvia Sardone, eurodeputata e consigliera comunale della Lega

"La Stazione Centrale sempre più nel degrado: tra bivacchi, spacciatori e ubriachi stranieri ciondolanti ora spuntano pure le docce improvvisate degli immigrati. Questa è la scena ripresa stamattina (lunedì 27 luglio, ndr): un immigrato, in versione spiaggia, si lavava tranquillamente in Piazza Duca d’Aosta. Tra le aiuole altri stranieri che bivaccavano su teli e persino materassi". A denunciare su Facebook la situazione è Silvia Sardone, eurodeputata e consigliera comunale della Lega a Milano.

"Lo spettacolo è sempre più desolante. La Stazione Centrale - sostiene Sardone - è quotidianamente zona di spaccio, risse, aggressioni, rapine e purtroppo anche violenze sessuali. Il Comune di Milano, a guida Pd, nasconde questa situazione, parla di percezione quando, invece, degrado e insicurezza sono una costante quotidiana. Gli sbarchi aumentano e si moltiplicano i clandestini in città che finiscono a delinquere, tra furti e spaccio. La riqualificazione della zona è un miraggio e le piazze intorno alla Stazione sono sempre di più preda di balordi nel totale disinteresse della maggioranza di sinistra".

"È questa - si chiede la consigliera - l’integrazione che vuole la sinistra? È questo il modello Milano di cui si vanta il sindaco? Invece di andare a Roma dal ministro Lamorgese per nuove sanatorie di clandestini, il sindaco dovrebbe pensare alla nostra città, all’insicurezza, al disagio sociale e al decoro. Non ne possiamo più di un Sindaco inesistente, Milano non merita questi spettacoli".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento