menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Documenti per i figli

Documenti per i figli

Iscrizioni all'asilo: scompaiono sui documenti "mamma" e "papà"

La decisione milanese è figlia della delibera per il registro delle unioni civili. Ora si deve dire "genitori"

Basta a "mamma e papà" sui documenti burocratici. Le famiglie milanesi che dal prossimo 14 febbraio dovranno iscrivere i propri figli alle scuole dell’infanzia comunali non troveranno più sul modulo, come fino allo scorso anno, la dicitura «padre» e «madre». Si dice "genitori". 

La decisione milanese è figlia della delibera per il registro delle unioni civili, approvata lo scorso anno dalla maggioranza del sindaco Giuliano Pisapia, come riporta il Corsera.

Artefice della «rivoluzione» è la consigliera del Pd Rosaria Iardino, già responsabile del Forum dei diritti, che spiega: «In questi mesi ho lavorato con i funzionari del Comune per cercare di tradurre in pratica i principi della delibera».

Nel testo, in particolare, si stabilisce l’equiparazione delle unioni civili alle famiglie di fronte ai servizi offerti dall’amministrazione. E quindi anche delle coppie omogenitoriali. Iardino è partita «dal primo approccio che una famiglia ha con la burocrazia»: l’iscrizione di un figlio al nido o alla materna, appunto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento