rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Cronaca

Catturato l'ergastolano Cutrì a Inveruno, nel Milanese

L'uomo era scappato l'altro giorno da Gallarate con un commando armato del quale facevano parte anche i suoi fratelli

Operazione compiuta. E' stato arrestato nella notte Domenico Cutrì, l'ergastolano fatto evadere dal carcere di Gallarate, in provincia di Varese, da un commando armato del quale facevano parte anche i suoi fratelli (uno deceduto), l'altro giorno. I carabinieri di Varese riferiscono che l'uomo è stato arrestato a Inveruno, nel Milanese, vicino a dove abitava (il video del covo).

Secondo una ricostruzione dell'operazione, l'uomo stava dormendo quando i carabinieri hanno fatto irruzione nel covo, un appartamento disabitato all'interno di una palazzina in ristrutturazione in via Villoresi 21. Era con lui Luca Greco, 35 anni, un pregiudicato fermato con l'accusa di aver fatto parte del commando che lunedi' scorso l'ha liberato. Nell'appartamento c'erano anche una pistola 357 Magnum e alcune dosi di marijuana.

Nell'appartamento ci sono ancora generi alimentari, pacchi di pasta e scatolette di tonno, sparsi a terra, davanti al divano dove dormivano l'ergastolano e il complice.

Cutrì aveva a disposizione una palazzina in ristrutturazione di due piani in via Villoresi, poco lontano dal centro di Inveruno e dalla casa dove vivono i genitori.

Era in condizioni di degrado e cucinava utilizzando un fornelletto da campo. 

Arresto Cutrì (frame Rainews24)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catturato l'ergastolano Cutrì a Inveruno, nel Milanese

MilanoToday è in caricamento