Milano, maxi donazione di 90mila euro della comunità cinese al comune: “Per Amatrice”

Giovedì, Francesco Wu, presidente degli imprenditori cinesi, ha consegnato l'assegno a Sala

La consegna dell'assegno - Foto da Fb

Si sentono “parte di una nuova Italia”. E, per questo, hanno voluto far sentire la loro vicinanza a chi in questo momento ha perso tutto. 

La comunità cinese di Milano ha raccolto 89mila euro da destinare al comune di Amatrice, devastato dal terremoto dello scorso 24 agosto e atteso da una lunga e costosa ricostruzione. I soldi, messi insieme dalle tredici associazioni della comunità cino-milanese, sono stati consegnati giovedì al comune di Milano con un mega assegno. 

“È una prima concreta azione che vogliamo serva nell'aiuto oltre l'immediata emergenza e che aiuti una rapida e trasparente ricostruzione, così come si è impegnato a fare il comune di Milano nei confronti del comune di Amatrice”, ha spiegato il presidente dell’unione imprenditori Italia Cina, Francesco Wu. 

“Abbiamo illustrato le nostre idee sul possibile utilizzo dei fondi raccolti, ribadendo la nostra volontà di andare anche oltre l'immediata emergenza e ribadito che per noi il punto di riferimento in questo è l'amministrazione comunale. È stato ribadito - ha continuato Wu - che il nostro impegno si inquadra nel piano organico del Comune, coordinato direttamente dal sindaco Sala e dell’assessore Rozza, e che nelle prossime settimane continueranno i nostri contatti e impegno”. 

“Concordo pienamente con il sindaco Sala e l’assessore Majorino che questo patrimonio di solidarietà espressa dai cittadini milanesi di origine straniera non vada disperso e - la speranza di Wu - che trovi il giusto coordinamento e riconoscimento nell’istituzione comunale”. 

“Noi ci sentiamo parte di una nuova Italia che sta crescendo anche grazie a chi, come noi, qui ha deciso di vivere la propria scommessa per il futuro. Un’Italia - ha concluso Wu - dove la solidarietà, la reciproca comprensione e riconoscimento sono valori fondanti”.

Il sindaco Beppe Sala, invece, ha affidato a Facebook i suoi ringraziamenti: “È - ha detto - una grande prova di generosità e integrazione. A loro il nostro più sincero ringraziamento. Milano grande anche in questo”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Non è affatto detto che Milano torni a essere quella di prima

  • Rapinatore bloccato con un pugno in faccia da un passeggero: fermato e liberato 24 ore dopo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento