rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Città Studi / Via Giovanni Antonio Amadeo

Donna ai domiciliari sorpresa con l'amante nascosto sotto il letto

L'uomo reagisce aggredendo i carabinieri

Mentre si trovava agli arresti domiciliari, i carabinieri la sorprendono con l'amante nascosto sotto il letto e in mutande. Poi l'uomo, nel tentativo di sfuggire all'identificazione, scappa e cerca di rubare la pistola ad un carabiniere fino all'arresto. Protagonista una donna albanese di 36 anni e un suo connazionale a Milano, in via Amedeo.

Il fatto è accaduto domenica alle 13.30. I militari stavano controllando la donna, ai domiciliari per reati contro il patrimonio. Entrati nell'appartamento hanno trovato un suo connazionale di 27 anni e con analoghi precedenti, nascosto in mutande e sotto il letto. 

Dopo aver chiesto all'uomo di rivestirsi e accompagnarli in caserma per l'identificazione, dato che l'amante non era autorizzata a ricevere visite a casa, il 27enne è fuggito fuori dall'appartamento. 

Un militare lo ha inseguito a piedi fino al sottopassaggio che collega via Amedeo con via Ortica dove l'uomo lo ha minacciato: "Ti prendo la pistola e ti ammazzo". E poi è nata una colluttazione tra i due.

Alcuni passanti hanno chiamato il 112. Così sul posto è intervenuta anche una volante della polizia. L'albanese è stato arrestato per violenza e minaccia a pubblico ufficiale, resistenza e tentata rapina. Il militare e il bandito sono stati portati in ospedale per le contusioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna ai domiciliari sorpresa con l'amante nascosto sotto il letto

MilanoToday è in caricamento