menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Sei incinta? Dimostramelo, io non ti faccio sedere"

Il racconto di una lettrice sulla maleducazione di molti milanesi, insensibili al fatto che fosse sola, in difficoltà, e con un bimbo in arrivo

Nonostante una campagna Atm per "ingentilire" i milanesi nei confronti di persone disabili e donne che aspettano bimbi, il messaggio sembra ancora lontano dall'essere recepito. E non solo sui mezzi pubblici.

Lo scrive, con rammarico, una lettrice, P.B., in dolce attesa. Il racconto potrebbe far sorridere. Se non fosse drammaticamente reale.

"Cassa prioritaria, Esselunga di via Solari. Signora della Milano "bene" mi fa passare ma non sposta il carrello. Mi è impossibile caricare sulla cassa le mie quattro cose. Chiedo gentilmente: "Potrebbe per favore farsi un po' più indietro?" "No, io per lei la mia roba non la sposto! Passi oltre la cassa". E io "non posso passare oltre con la roba non pagata, né tenere in bilico il cestello". La cassiera gentile interviene a mio favore, la signora insiste dicendo "non è la prima ad essere incinta"". 

La lettrice "perde le staffe" e se ne va con un sonoro "vaffa". Ma la scena, tristemente, si ripete poco più tardi sui mezzi. "Io dico: "Scusi, dovrei sedermi". Lui: "No, lei ha un bambino? Dov'è è il bambino?". Io: "Nella pancia, vuol vedere il certificato?"". 

Malinconicamente, ogni tanto Milano è anche questa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Come sarà il nuovo piazzale Loreto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento