Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca Vialba / Via Giovanni Battista Grassi

Tragedia della solitudine: trovata morta al gelo in un camioncino

Dramma a pochi metri dall'ospedale Sacco: una donna, 50 anni, probabilmente nomade di origine bosniaca, è stata trovata senza vita in un furgoncino che usava come riparo

Inutili sono stati i soccorsi

Morta sola, con una temperatura vicino allo zero, in un furgone semi-distrutto davanti all'ospedale Sacco in zona Vialba, in via Giovan Battista Grassi. E' questa la terribile, triste fine di una donna di circa 50 anni, trovata senza vita nella notte tra giovedì 1 dicembre e venerdì 2 dicembre. 

A quanto è stato riferito dai carabinieri, che si occupano delle indagini, la donna era solita cercare rifugio durante queste rigide notti di novembre nel camioncino; pare sia una nomade dell'Europa dell'Est, probabilmente proveniente dalla Bosnia. 

Non si sa, nè può essere stabilita senza esame autoptico, quale possa essere stata la causa del decesso; è probabile che la 50enne abbia avuto qualche patologia mal curata e che l'umidità e il freddo abbiamo fatto il resto. Si stanno cercando ora famigliari e conoscenti della donna per avere un quadro più chiaro della sua situazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia della solitudine: trovata morta al gelo in un camioncino

MilanoToday è in caricamento