Donna pestata a sangue in biblioteca: "Solo perché il mio cane ha annusato il suo zaino"

La denuncia della vittima su Fb. L'aggressore è stato identificato. Si attende la denuncia

La donna aggredita

Si sarebbe presa un colpo in faccia perché il suo cane avrebbe dato fastidio al vicino di posto. E poi, stando al suo racconto, mentre lei finiva in ospedale sanguinante, l'aggressore sarebbe rimasto lì, tra l'indifferenza di tutti. 

Una donna sessantenne, Anna Maria, ha denunciato su Facebook di essere stata picchiata lo scorso giovedì alla biblioteca comunale di Buccinasco. La vittima, che ha anche pubblicato una foto di lei con il naso fasciato, ha raccontato di essere "stata aggredita perché il mio cane ha annusato lo zaino chiuso del ragazzo vicino alla mia postazione internet di consultazione". Il risultato è proprio quello che si vede nell'immagine: "Frattura del naso e intervento chirurgico". 

Il colpo, stando a quanto finora ricostruito, pare sia arrivato alla fine di una discussione fra i due per il dalmata della donna, che era stato lasciato libero. A far più male alla vittima, però, è stata la presunta indifferenza di chi era attorno a lei: "Lui è rimasto in biblioteca - la sua versione - senza che nessuno gli dicesse nulla".

Ma secondo alcuni testimoni, ascoltati da MilanoToday, l'aggressore avrebbe prima chiesto con modi pacati alla donna di legare il cane e poi sarebbe stato preso a male parole dopo la sua richiesta dalla vittima. Così è partita la sua violenta, e ingiustificabile, reazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stando a quanto ha voluto precisare al "Giornale dei Navigli" il sindaco di Buccinasco, Rino Pruiti, i primi ad intervenire sono stati gli addetti della biblioteca, che hanno poi allertato gli agenti della polizia locale. Sono stati loro ad identificare il trentenne presunto aggressore e a invitare la donna, più volte, a presentare la denuncia e ad andare in ospedale. La vittima, che in un primo momento aveva rifiutato perché in compagnia del cane, dopo essere tornata a casa, si è recata al pronto soccorso. Ora la Locale attende la sua querela. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Sangue sul Sempione, schianto auto moto: morto ragazzo di 20 anni, gravissima l'amica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento