Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca San Siro / Via Matteo Civitali

Donna aggredita in strada: l'ex marito le spacca una bottiglia in faccia davanti ai figli

L'aggressione in via Civitali. La donna, una 40enne, è finita al San Carlo, lui in manette

Foto repertorio

Non si è neanche preoccupato che i passanti potessero dare l'allarme. Non si è minimamente curato dei suoi figlioletti, costretti ad assistere a quella follia. Ma, come aveva già fatto in passato, l'ha colpita, ferita e poi ha cercato di fuggire, inutilmente. Un uomo di 40 anni, cittadino marocchino con precedenti, è stato arrestato sabato sera dai carabinieri con l'accusa di lesioni personali aggravate nei confronti della sua ex moglie, una connazionale coetanea. 

L'allarme, dato proprio da alcuni testimoni, è scattato alle 21, quando i militari del Radiomobile sono stati chiamati da via Civitali per un'aggressione in corso. Lì gli uomini dell'arma hanno trovato la 40enne - in compagnia dei due bimbi - con un vistoso taglio al volto. La vittima, subito ascoltata, ha raccontato che a ridurla così era stato il suo ex marito, con cui poco prima aveva avuto una discussione a causa della sua ossessiva gelosia. 

A quel punto è immediatamente scattata la caccia all'uomo, che poco dopo ha dato i suoi frutti. I carabinieri hanno infatti rintracciato e bloccato poco lontano il 40enne, visibilmente ubriaco, mentre cercava di allontanarsi. La donna, che ha raccontato che le violenze andavano avanti da tempo ma che mai aveva trovato il coraggio di denunciare, è finita all'ospedale San Carlo, dove i medici le hanno diagnosticato una prognosi di 20 giorni per traumi al volto e al naso. L'ex marito violento è invece finito dietro le sbarre a San Vittore. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna aggredita in strada: l'ex marito le spacca una bottiglia in faccia davanti ai figli

MilanoToday è in caricamento