rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Stazione Milano Rogoredo

Anziana partita da Napoli in treno si perde a Rogoredo: ritrovata dopo ore di panico

La donna era senza batteria nel cellulare e, spaventata, è rimasta in mezzo ai binari per diverse ore

Ore di panico concluse, fortunatamente, a lieto fine per una signora napoletana di 73 anni che mercoledì scorso è partita, insieme al marito, dalla stazione di Napoli con destinazione Milano Centrale. Giunti alla fermata di Milano Rogoredo, l'anziana è scesa dal convoglio credendo di trovarsi alla Stazione Centrale ma prima che si accorgesse dell’errore le porte si sono chiuse lasciandola, da sola, sulla banchina.

Quando ha raggiunto Milano Centrale, alle 19, il marito, insieme alla figlia che nel frattempo era andata ad accoglierli, si è immediatamente recato alla stazione di Rogoredo nella speranza di ritrovare la donna che aveva finito la batteria del cellulare proprio in quel momento: “Sono caduta e mi sono fatta male, mi trovo in un luogo non asfaltato e ho i treni che mi passano accanto”, era quello che l'anziana è riuscita a dire prima che il cellulare si spegnesse definitivamente.

Presi dalla disperazione, i due hanno chiesto aiuto a una pattuglia della polizia ferroviaria che si trovava a presidio dello scalo e gli agenti si sono messi subito alla ricerca della malcapitata signora, allertando il personale ferroviario per far rallentare tutti i treni transitanti nella zona. Dopo circa due ore, intorno alle 21:15, l’anziana signora è stata ritrovata dai poliziotti, ferita e infreddolita, sotto una pioggia battente accovacciata nello spazio tra due binari dedicati all’alta velocità, a metà strada tra le stazioni di Rogoredo e Centrale. La signora, che se l’è cavata con qualche leggera escoriazione sulle ginocchia, non ha richiesto l’intervento di personale sanitario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziana partita da Napoli in treno si perde a Rogoredo: ritrovata dopo ore di panico

MilanoToday è in caricamento