Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Corvetto / Via San Dionigi

Sviene dopo mix di alcol e farmaci: carabinieri entrano dalla finestra al 7 piano e la salvano

I militari sono riusciti a entrare dalla finestra con l'aiuto dei pompieri e hanno salvato la donna

Hanno capito che, nonostante il silenzio, in quella casa c'era qualcuno. Così, dopo un primo tentativo andato a vuoto, hanno deciso di salire sull'autoscala dei pompieri e di arrivare fino al settimo piano sospesi nel vuoto. Poi lì, a oltre venti metri da terra, sono riusciti nella loro missione. 

Pomeriggio da angeli custodi per i carabinieri del Radiomobile di Milano, che giovedì sono riusciti a salvare la vita a una donna di quarantasei anni che ha cercato di farla finita in casa sua, un appartamento in via San Dionigi. 

L'allarme è scattato verso le 14.20, quando un residente ha telefonato al 112 per segnalare una lite in corso nello stabile. Al loro arrivo sul posto, però, i militari non hanno trovato nessuno e hanno notato che la porta segnalata dal testimone era chiusa a chiave dall'interno, segno che l'abitazione non fosse vuota. I carabinieri, insieme ai pompieri, hanno cercato di forzare la serratura - senza riuscirci - e hanno poi deciso di affidarsi a un'autoscala. 

A quel punto, in equilibrio al settimo piano, gli uomini del Radiomobile e dei vigili del fuoco sono riusciti a sollevare la tapparella, ad aprire la finestra e sono entrati nell'appartamento. Lì, distesa sul letto priva di sensi, hanno trovato la donna, che con ogni probabilità aveva assunto un mix di alcol e farmaci.  

La 46enne è poi stata soccorsa da un equipaggio del 118, che l'ha trasportata all'ospedale San Paolo. Nonostante lo spavento, se la caverà, grazie ai carabinieri e ai pompieri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sviene dopo mix di alcol e farmaci: carabinieri entrano dalla finestra al 7 piano e la salvano

MilanoToday è in caricamento